Il meraviglioso mondo delle ghiande portoghesi

In almeno un settore il Portogallo è nettamente all’avanguardia in Europa ed è ai primissimi posti nel mondo. Sia come ricerca scentifica, che come applicazioni pratiche e perfino per quel che riguarda gli aspetti commerciali. Parlo del settore delle ghiande come alimento umano. Settore modesto, direte voi, ma certamente destinato a crescere. Per sapere tutto sul mondo delle ghiande vedere questo libro, in italiano.

Le ghiande sono un alimento con eccellenti caratteristiche nutrizionali, sono abbondantissime in tutto il mondo temperato ed assolutamente sane, indenni da ogni pratica agricola e chimica. Sono ricchissime di anti-ossidenti che ne permettono una lunga conservazione e che fanno benissimo a chi le mangia. La mamma delle ghiande è la quercia, che è un  meraviglioso albero, protettore del suolo e del clima e caro a molte religioni ancestrali. Mamma generosa che produce un gran numero di ghiandine e le lascia libere a colonizzare il mondo, o a nutrire scoiattili, cinghiali e voi. Esistono ormai molte ricette, sia tradizionali che moderne. Particolarmente interessante è il pane fatto di farina di grano normale con l’aggiunta di una buona percentuale di farina di ghiande, integrale od anche tostata. Il pane assume un bellissimo colore scuro ed un’aroma intenso con sentori di cacao.

Purtroppo le ghiande non hanno un buon sapore e per renderle accettabili al palato è necessario un lungo lavoro ed una certa pratica nella loro utilizzazione. Se non fosse per questi due motivi noi continueremmo ad andare a ghiande, come facevano nella preistoria, invece che a pane e riso. Con innumerevoli vantaggi per la nostra salute e quella del pianeta.

Ma vi sono molti sistemi moderni per renderle buone ed inserirle stabilmente nella dieta umana. Ci proviamo in molti paesi, ma è in Portogallo che vediamo i migliori risultati. Ed un viaggio ghiando-gastronomico in quel paese è del tutto consigliabile.

La regione principale è l’Alentejo con i suoi ondeggianti pascoli ricchi di sughere produttrici di belle ghiande, meno amare delle altre. E’ quel paesaggio tipico della penisola iberica dove dominano delle enormi fattorie chiamate Montado in Portogallo e Dehesa in Spagna dedicate all’allevamento brado di bovini (anche per le corride), ovini e suini (che producono i famosi prosciutti spagnoli). Sono pascoli vastissimi costellati, dove più fittamente, dove meno, da enormi quercie.

Il centro principale delle ghiande per il consumo animale è la grande aziende Herdade do Freixo do Meio. Loro producono farina di ghiande: integrale, tostata o normale; patè di ghiande; biscotti, hamburger di ghiande. Da loro ho mangiato un eccellente cozido (uno dei pilastri della cucina portoghese) contenente ghiande bollite.

Bolota viva è una impresa di appassionati giovani che produce una farina da usare per preparare una tisana tipo caffè e una bevanda alle ghiande.  Moinho de Pisoes è la ditta di una simpatica e chiaccherina signora che fa farina, biscotti e dei cioccolatini tipo Baci Perugina con dentro una miscela d farina di ghiande, cacao e zucchero. Pastelaria Landroal a Alandroal fa dei dolcini tipici portoghesi usando farina di ghiande invece che di grano.

Insomma tutta una varietà di cose di grande interesse, bontà e futuro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...