Categoria: Sao Tomè e Principe

Un viaggio nelle due isole di Sao Tomè e Principe è una esperienza molto interessante che è del tutto e caldamente consigliabile. E’ un viaggio strano, che da delle belle emozioni. E’ un microstato dove regna ovunque un’aria familiare e molto tranquilla.

Lì tutto molto piccolo, vicino e facilmente raggiungibile: si vive la particolare sensazione delle piccole isole. Sono sorte di rifugi da dove il cattivo mondo esterno è eliminato. Ci si trova in un nido protetto dal vasto mare. Si sta bene in un’isola: ci si sente protetti. Ciò succede ancora di più a Sao Tomé o a Principe, sia per la piccola dimensione delle is0le, sia per il fatto che sono uno Stato in tutto e per tutto e che quindi il  mondo esterno lo è a maggior ragione.

Inoltre Sao Tomè, nelle sue piccole dimensioni, dipsone di una grande quantità di ambienti diversi: dalla più densa foresta equatoriale a zone di savana. Ciò dipende dalla esposizione ai venti dell’Oceano. Ci sono piccole pianure e piccole grandi montagne, spiagge e scogliere, cittadine e angoli remoti.

E come elemento in più, Sao Tomé ha una importante eredità storica, ancora visibile e percebile, cosa non frequente nei paesi africani. Un florido passato coloniale, basato sull’intensiva coltivazione del cacao, ha lasciato un importante lascito di architettira urbana, ma soprattutto rurale. Si tratta das Rozas, le vecchie fattorie portoghesi. Molto varia anche la storia antropologica delle isole: disabitate all’arrivo dei primi esploratori si è vista popolata da successive ondate di immigrati più o meno volontari e diversamente integrati e nobilitati dalla antichità del loro arrivo. Tutto ciò ha creato un mosaico umano di cui il turista consaevole si interessarà molto.

Viaggio, quindi, del tutto raccomandabile, a Sao Tomè e Principe.

Vedere un viaggio

Nei ricordi i viaggi si mescolano, si sovrappongono, si intersecano e si confondono. Non ci si rammenta più bene dove era cosa, con chi e quando. Gli episodi si diluiscono in contesti brumosi. Viaggio dopo viaggio la mente smette di catalogare per data e per luogo; di disporre il tutto sulla linea temporale e sulla carta geografica. Si lascia trasportare nello zabaione dei frammenti di ricordi. Rammento una bellissima città che cerco da anni senza riuscire a ritrovare. So solo che sta in Spagna. Ho in mente delle struggenti immagini di un ponte romano che non so più se sta in Umbria o in Provenza. Dopo anni passati a domandarmi dove fosse, ci sono ricapitato, per caso. Ero felicissimo, ma purtroppo me lo sono dimenticato di nuovo. Sogno luoghi che finiscono nel cassetto delle immagini dei viaggi, aggiungendo confusione a confusione. Ci sono angoli della mia città che non so … Continua a leggere...

Di ilviaggiatorecritico Agosto 15, 2018 0

Il lato oscuro di Sao Tomè

L’isola di Sao Tomè non è solo un gradevole e piccolissimo paese perso nell’Atlantico equatoriale. Dietro vi è una storia piena di dolore, che è bene che il turista sappia.

Quando i portoghesi vi arrivarono, l’isola era deserta; gli africani non hanno un gran spirito marinaresco e non l’avevano mai raggiunta, troppo lontana dalle coste africane. Per qualche decennio non successe molto: ci mandarono solo un pò di ebrei che scomodavano in patria. Tanto che delle famiglie ebree sono ancora presenti nel paese e lo era anche, per parte di madre, il presidente Fradique, quello che barattava frittura mista per cacao.

Prima della metà del ‘500, la cosa si mosse rapidamente. Sao Tomè divenne produttore di zucchero: merce ricchissima in Europa, a quei tempi; entrava in tutti i piatti, anche in quelli che per noi, ora, sono salati. In mancanza di popolazione autoctona, i lavoratori della canna erano … Continua a leggere...

Di ilviaggiatorecritico Febbraio 26, 2018 0

Isole isolate, Sao Tomè e Principe

Paese minuscolo, perso, sconosciuto agli italiani. Con una triste storia dietro, un presente difficile ed un futuro molto incerto. Ma affascinante e consigliatissimo per un viaggio veramente non ovvio. Sensazioni molto piacevoli.

Si tratta dell’isola di Sao Tomè e di quella di Principe che, insime compongono l’omonima Repubblica, indipendente e sovrana. Sta sull’Equatore, nell’Atlantico, a qualche centinaio di chilomentro dalle coste africane. Vi si parla il portoghese (fu colonia portoghese) ed un pò di francese (il paese più vicino è il francofono Gabon).

La natura è sorprendente: Sao Tomè è abbastanza più piccola del comune di Roma; è rotondeggiante e se si percorre la strada che ne fa il giro si resterà stupiti. A seconda del lato dell’isola e quindi delle piogge, la vegetazione passerà da rigogliosamente equatoriale a siccitosa con mini savane. Le coste sono spesso aspre, scoscese, nere, ma con deliziose baie che ospitano … Continua a leggere...

Di ilviaggiatorecritico Febbraio 22, 2018 0