Emozionante Finlandia.

Mio nokia1569Il Viaggiatore Critico è stato due volte in Finlandia; una per il solstizio d’inverno, intorno al 21 dicembre ed una per il solstizio d’estate, intorno al 21 giugno. In entrambi i casi la sua meraviglia è stata grande. Un paio di ore di penombra intorno a mezzanotte in entrambi i casi: il resto del tempo o tutto buio o tutta luce e sole. L’effetto è straordinario, completamente stupefacente; il corpo non si adatta, si dorme male, si è sconvolti. Una esperienza fortissima e molto, molto consigliabile. Naturalmente quanto più a nord, meglio, ma anche nel mezzo della Finlandia l’effetto è molto forte.

A ciò si aggiunga che la Finlandia è un paese delizioso. I Finlandesi sono persone gradevolissime e molto gentili, riservate, anglofone, disponibili ed accattivanti. Certo non sono molto espansivi, ma non hanno la boria e la prosopopea degli svedesi ed ancor più dei norvegesi. La Finlandia ha avuto una difficile storia di povera colonia agricola spartita fra svedesi e russi; i suoi abitanti hanno conservato uno spirito ancora molto rurale ed un pò dimesso.  Il maggior loro godimento è rifugiarsi in case di legno, sui laghi, isolate le une dalle altre e da tutto il resto. La casa è quasi invisibile dal lago perchè protetta dagli alberi. Sulla riva del lago solo una casettina piccola piccola per la sauna.

Non c’e’ molto da vedere in Finlandia; la stessa Helsinki offre poco: la zona intorno al porto, il Museo di Arte contemporanea, qualche chiesona. Ma vi si può essere attratti dal famoso design finlandese, presente ovunque, ormai un pò appannato, ma pur sempre di grande importanza storica. Le altre città sono spesso moderne, in quanto le versioni precedenti erano in legno che, immancabilmente, bruciava. Bella eccezione Rauma. Fa  un pò dispiacere vederle così moderne, a volte disadorne, ricche di centri commerciali e di fastfood: sembra di essere in quelle anonime ed alienanti cittadine americane. Non bisogna nascondere che aleggia su questi centri urbani un certo squallore e la gente che vi gira è lontana dal sembrare contenta.

Sono la natura ed i paesaggi i punti forti della Finlandia: una terra vuota, fatta di boschi, radure e laghi. Di tanto in tanto linde abitazioni ed edifici rurali di legno verniciato di rosso bordeaux che spiccano fra pascoli e boschetti idilliaci. Fattorie essenziali, pulite, nette, ma senza quella stucchevole cura maniacale dei dettagli tipica della Alpi. Paesaggi semplici, non certo maestosi, ma così pieni di pace…

E l’indicibile meraviglia dei laghi e delle loro isolette. O delle foreste nere nella notte invernale con gli alberi che diventano sempre più esili via via che ci si avvicina al mare Artico. O della terrazza di un bar sul mare a Vasa nella forte luce della mezzanotte di fine giugno. O della sauna, così diversa da quella che conosciamo noi.

Purtroppo è tutto un pò caro, mai meno di 100 euro per dormire, difficilmente meno di 40 per un ristorante (modesta la gastronomia) che non sia un pub. 7 la birra, 2 il caffè, vicino a 10 un museo.

Ma la Finlandia vale tutti i sacrifici, è luogo di grande dolcezza e pace dell’anima.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...