Aver casa all’Avana.

11042011594Se proprio volete vivere a Cuba, come spiegato qua, è necessario trovare una casa. E ciò è ancora più difficile che ottenere il visto.

Ogni cubano ha la sua casa ed ogni casa ha il suo cubano dentro. Non ve n’e’ nemmeno una libera per voi. Forse qualcuna in campagna, ma  dove non vi interesserà vivere. Come fare? Naturalmente vi sono alcune soluzioni:

  1. Piazzarsi in una casa particular. E’ possibile scegliere una casa bella, confortevole, con padroni di casa simpatici (non facile, riunire le tre condizioni) ed avere la propria stanza. Ma resta pur sempre una fastidiosa coabitazione con una famiglia che vi chiederà mille piaceri (economici) ed altri turisti che porteranno in casa vostra frotte di ragazze per una notte. Ed è anche assai caro. Farsi da mangiare da soli è possibile, ma il controllo della dispensa richia di diventare una lotta continua.
  2. In albergo. Insostenibilmente caro. E mangiare sempre fuori! La cucina cubana vi distrugge il fegato ed il morale.
  3. Accordi sotterranei. E’ la strategia più praticata. Complessa. Bisogna trovare un cubano single e che abbia una casa accettabile (due cose rare). Il single deve avere un amico, una famiglia, un fidanzato/a dove andare a vivere, lasciandovi la propria casa.  Bisogna compensarlo e non poco. Ma ciò è illegale, lui non può farlo e sarà dennciato dai vicini. Quindi il proprietario della casa in cui abitate dovrà far finta di abitarci anche lui. Ci passerà tutti i giorni, ad orari diversi, porterà un pò di spesa, si tratterà, entrerà ed uscirà.  Normalmente si approfitta di questi vai e vieni perchè faccia le pulizie della casa, comprese nel prezzo dell’accordo. Naturalmente siete alla mercè del proprietario della casa e ce l’avete sempre intorno. Avendo il coltello dalla parte del manico vi chiederà mille favori che sarà difficile rifiutare. Un ricatto continuo.
  4. Amica fissa con casa. Ciò è impossibile perchè un cubano non ha diritto ad ospitarvi, pena denuncia. Eppoi come la mettete con l’immancabile amico dell’amica?

Impresa disperata. Alla fine non ne vale la pena, non dimentichiamoci che Cuba è un posto caro.

Uno che conoscevo l’aveva pensata non male: si voleva comprare una barca e metterla nel porto turistico dell’Avana: la famosa Marina Hemingway, semideserto. Quindi avrebbe avuto la casa propria! Ed ogni 60 giorni avrebbe veleggiato nei Caraibi, quasi senza costi, alla ricerca del nuovo visto. Nel frattempo riceveva amici a pagamento per la crociera e si pagava le spese. Troppo bello per riuscire….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...